Come Scegliere?

 

La scelta su quale tecnica di Vaginoplastica MtF adottare dipende da diversi fattori, inclusa l’esperienza del tuo chirurgo con una tecnica particolare, la tua anatomia, e cosa più importante i tuoi obiettivi. Considera i vantaggi e gli svantaggi delle tecniche, oltre a ciò che è più importante per te in termini di risultato della chirurgia, e porta le tue domande e dubbi alla consulenza con il chirurgo. Assieme, tu ed il tuo chirurgo potrete prendere la decisione finale sulla giusta tecnica di Vaginoplastica MtF per te.

 

Panoramica sulla RCS Rectosigmoide per MtF (Colon vaginoplastica)

Panoramica sulla RCS Rectosigmoide per MtF (Colon vaginoplastica)

La vaginoplastica MtF è una procedura chirurgica per la riassegnazione sessuale che trasforma i genitali maschili natali in una vagina funzionale, esteticamente piacevole. Con un chirurgo qualificato, i pazienti possono aspettarsi una normale minzione, sensazione sessuale e tessuto cicatriziale minimo.

 

L’obiettivo ultimo di una vaginoplastica MtF è una vagina che sia secretoria, flessibile, glabra e rosa, di lunghezza compresa fra 13 cm e 17 cm e di diametro compreso fra 3 cm e 4 cm. Ci sono molteplici tecniche di vaginoplastica MtF utilizzate in tutto il mondo per raggiungere tale obiettivo, ma le due più comuni sono la Vaginoplastica con Inversione Peniena e la Vaginoplastica Rectosigmoide. Viene normalmente usato un innesto di pelle per il rivestimento vaginale durante la riassegnazione chirurgica del sesso (RCS), tuttavia si può usare anche un innesto di colon come procedura chirurgica alternativa in una chirurgia primaria per il cambio di sesso oltre ad una procedura chirurgica correttiva in pazienti RCS post-status che presentano una profondità insoddisfacente della vagina.

 

Comprendere le basi di ciascuna tecnica ti aiuterà a prendere una decisione maggiormente informata su quella giusta per te. Oggi, in quest’articolo, andremo a discutere di tutto quello che devi sapere sulla Colon Vaginoplastica prima che tu prenda una decisione.

 

Vaginoplastica Colon Sigmoideo

 

La Vaginoplastica Rectosigmoide, alias Colon Vaginoplastica, utilizza una sezione del colon sigmoideo per creare il rivestimento vaginale. È una procedura intrusiva nella quale bisogna inserirsi nella cavità intra-addominale per mezzo di un’incisione addominale trasversa bassa (come un’incisione per parto cesareo nelle femmine biologiche). Tuttavia, la Colon vaginoplastica dà come risultato una vagina ben proporzionata, in grado di lubrificarsi autonomamente, che presenta un minor rischio di perdere profondità vaginale. Inoltre, questo segmento del colon presenta pareti spesse ed è largo di diametro e flessibile. La tecnica è particolarmente idonea per i pazienti che hanno un pene corto o precedentemente sottoposti a orchiectomia, e viene usata anche come chirurgia correttiva per i pazienti con ostruzioni vaginali risultanti da RCS precedente.

 

Viene prelevata una sezione di colon sigmoideo della lunghezza di circa 15-18 cm come lembo peduncolo, con fascio neuro-vascolare, tramite incisione addominale, quindi il resto del colon viene riconnesso. La sezione di colon sigmoideo viene collegata al perineo utilizzando dei lembi di pelle genitale. Orchiectomia, penectomia, labioplastica e clitoroplastica possono inoltre venire eseguiti secondo necessità. L’intervento dura circa 6-7 ore.

 

Criteri per la Sigma Colon Vaginoplastica

 

▪ Il BMI (indice di massa corporea) del paziente deve essere inferiore a 25.

▪ Il paziente non deve essere affetto da patologie intestinali né essersi in precedenza sottoposto a chirurgia intestinale.

 

Preparazione Preoperatoria

 

● Necessità di preparare la pulizia intestinale una notte prima della chirurgia tramite clistere e lassativo.

● Dieta liquida 3 giorni prima dell’intervento.

● Antibiotici 48 ore prima dell’intervento.

● Discontinuare gli ormoni (incluso spironolattone) prima dell’intervento, 2 settimane per compresse orali e 4 settimane per le iniezioni.

● Smettere di fumare 2 settimane prima dell’intervento.

● Interrompere farmaci che potrebbero interferire con la coagulazione del sangue, come aspirina, ibuprofene e vitamina E.

 

Cura Postoperatoria

 

● Pulizia della ferita.

● Dilatazione.

● Dieta a baso residui per 1-2 mesi.

 

Svantaggi della colon vaginoplastica

 

● Chirurgia addominale aggiuntiva con anastomosi intestinale, che aumenta il rischio di ileo postoperatorio.

● Piccola cicatrice addominale visibile.

● Una chirurgia più lunga con aggiunta di complessità e spese.

● La produzione di muco dell’innesto del colon può portare ad una fuoriuscita eccessiva anche se questo tipicamente diminuisce significativamente nel giro di 3-6 mesi. (La pulizia vaginale quotidiana per 1 mese può aiutare).

● Gli innesti di colon devono essere sottoposti a screening per cancro del colon e devono essere monitorati se il paziente sviluppa una patologia infiammatoria dell’intestino.

 

Possibili complicazioni a breve termine

 

● Infezione intra addominale.

● Ostruzione intestinale.

● Infezione della pelle addominale.

● Fistola: apertura fra retto e neovagina.

● Separazione della ferita.

● Infezione della ferita.

● Guarigione lenta.

● Ematoma.

● Necrosi (morte) della pelle.

 

Possibili complicazioni a lungo termine

 

● Ostruzione intestinale (fascia di adesione).

● prolasso del colon

 

Confronto fra RCS standard (tecnica con innesto di pelle) e RCS sigma colon (tecnica con innesto di colon)

 

© 2020 Estetica Thailandia. All Right Reserved.​​

จีเนียส เว็บสวย ติดหน้าแรกๆ Google

DESIGN by​

SEND TO EMAIL CLICK!​

HOVER EFFECTS

HOVER EFFECTS

A collection of hover effects with fine lines, white space and clean typography.

HOVER EFFECTS

HOVER EFFECTS

A collection of hover effects with fine lines, white space and clean typography.